Rivedendo la Diaspora Italiana in America Latina. Un progetto di Olimpia Niglio

0
437

Presso il Palacio de Bellas Artes di Città del Messico il 17 settembre 2019 viene illustrata la monografia Italianos en México. Arquitectos, ingenieros, artistas entre los siglos XIX y XX a cura di Olimpia Niglio e Martin Checa-Artasu, con presentazione dell’ambasciatore Luigi Maccotta, già ambasciatore in Messico.

Il volume, di oltre 450 pagine, documenta il contributo di architetti, ingegneri, scultori e pittori italiani trasferitisi in Messico tra la prima metà del XIX secolo e la prima metà del XX secolo, provenienti da differenti regioni del Bel Paese.

Il tema dell’emigrazione italiana in questi ultimi anni torna ad essere un argomento centrale e molto serio per l’emigrazione di tanti giovani e la perdita di tante competenze specializzate. Ma l’uomo da sempre, e ovunque, ha cercato migliori condizioni di vita e questa ragione è alla base del suo peregrinare: questa necessità è stata fondamentale anche per conoscere nuove culture e nuovi territori. Un caso certamente importante è proprio l’incontro tra il Vecchio Continente e il Nuovo Continente che si è evoluto con tanta forza a partire dalla fine del XV secolo.

Il volume di Olimpia Niglio e Martin Checa Artasu ha inteso scrivere nuove pagine di storia, seguendo proprie le rotte che tante comunità italiane, provenienti principalmente dall’Italia Settentrionale (soprattutto Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Liguria), hanno tracciato nel corso di questi ultimi due secoli.

Oggi non c’è Paese nel mondo in cui non si incontrano persone di origine italiana ed è straordinario constatare anche il grande apporto che la cultura e la creatività che queste comunità hanno lasciato ovunque in eredità. Un esempio straordinario è proprio il caso di Città del Messico, dove, per esempio, il Palacio de Bellas Artes è opera del ferrarese Adamo Boari: e proprio questo edificio monumentale, che segna un luogo centrale e di grandissima rilevanza architettonica nella capitale messicana, ospiterà la presentazione del volume.

Questa monografia si inserisce in un più ampio progetto di ricerca coordinato da Olimpia Niglio in America Latina inerente il tema dell’eredità storica, architettonica e artistica degli italiani. Sono in corso attualmente ricerche anche in Argentina e Costa Rica oltre a quelle già ampiamente svolte in Colombia.

Città del Messico. Palacio de Bellas Artes, 17 settembre 2019 h 19,00

Presentazione del libro

Italianos en México. Arquitectos, ingenieros, artistas entre los siglos XIX y XX

Il volume è stato già presentato nel 2019 presso l’Istituto Italiano di Cultura di Città del Messico l’8 maggio, presso la Biblioteca Ariostea di Ferrara il 22 maggio e presso l’Ambasciata del Messico in Roma il 23 maggio. Altri incontri sono in calendario presso l’Università Cattolica di Milano e presso l’Università di Lingue e Scienze della Comunicazione a Milano – IULM.

]]>

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here