Spiagge post-Covid: dall’ombrellone alla cupola

0
494

Al mare sì, ma distanziati. Nell’era post-Covid-19 sorgono nuove idee per mantenere la sicurezza. Tra queste segnaliamo il progetto Cupola, di studio Obicua, che ha già conosciuto un discreto successo nei mass-media:

L’idea del progetto Cupola nasce all’interno dello studio Obicua, al fine di proporre una valida alternativa -in linea con le direttive anti Covid-19 emanate dal Governo- capace di salvaguardare la stagione estiva.

Il comparto turistico italiano infatti conta ben trecentomila addetti in questo settore che vanta un giro d’affari che si aggira sui 140 milioni di euro.

Il team composto da Lucia Catenacci, Valerio Campi e Massimiliano Brugia, da sempre si ritrova impegnato, in Italia e all’estero, in progetti di interior design ed edilizia.  Per questo ha inteso proporre un’alternativa creativa, sicura ed efficace per aiutare il proprio paese investito dalla pandemia da Covid-19.

Obicua insieme all’architetto greco Sofia Tsagadopoulou ha cercato di ideare qualcosa che, prima di tutto, sia in linea con l’ambiente naturale e l’habitat marino in cui si andrà eventualmente ad operare.

Il progetto Cupola nasce innanzitutto per venire incontro al problema della fruizione degli arenili. Un problema che quest’estate si troveranno ad affrontare sia gli addetti al comparto turistico ricettivo che i privati. L’esigenza principale è infatti quella di permettere alle famiglie di poter andare in spiaggia in tutta sicurezza rispettando nel contempo le norme imposte dagli ultimi decreti post Coronavirus cercando di mantenere quel senso di libertà che i bagnanti di fatto ricercano in una giornata da passare in spiaggia”.

La Cupola sviluppata dal team di progettisti dello studio Obicua si pone quindi come una delle possibili soluzioni ad entrambi i problemi creando uno spazio semi-privato in cui le famiglie oltre a sentirsi protetti potranno passare l’intero arco della giornata al sicuro.

I materiali utilizzati per la realizzazione della struttura sono legno (principalmente bamboo) oppure alluminio. La struttura è infatti pensata per essere montabile facilmente da due persone non qualificate senza particolari attrezzi grazie all’utilizzo di incastri che la rendono solida e al contempo leggera.

I tessuti utilizzati sono resistenti e frutto di un brevetto di un’azienda italiana che li rende adatti alle nuove normative covid-19, evitano il passaggio del particolato atmosferico e sono facilmente igienizzabili, il che permette di sentirsi al sicuro dai possibili contagi all’interno della cupola.

La parte alta della Cupola è composta da triangoli di tessuto rimovibili dall’interno in modo da poter graduare la quantità di luce che si vuol far entrare nell’installazione.

Ci sono tre diverse misure della Cupola. Una da 3 metri, una da 4 metri e l’altra più grande da 5 metri.

  • Cosa è il progetto Cupola:

La Cupola è una struttura semplice e maneggevole, facile da installare e realizzata in materiali ecologici. Adatta a diverse applicazioni la Cupola può essere utilizzata nelle sue diverse varianti sia su spiaggia che su in spazi aperti pubblici o privati, può avere anche diverse applicazioni in spazi interni quali musei, biblioteche, ristoranti, sale banchetti, studentati universitari. È una struttura che si assembla facilmente realizzata a moduli triangolari ed è per sua stessa forma autoportante. La Cupola stessa crea uno spazio semi-privato di circa 10mq (nella sua versione di 5m di diametro), protetto dall’esterno grazie al tessuto anti Covid-19 applicato sui singoli triangoli.

  • Materiali utilizzati:

I materiali utilizzati per la realizzazione della struttura sono legno (principalmente bamboo) oppure alluminio. La struttura è infatti pensata per essere montabile facilmente da due persone non qualificate senza particolari attrezzi grazie all’utilizzo di incastri che la rendono solida e al contempo leggera.

I tessuti utilizzati sono resistenti e frutto di un brevetto di un’azienda italiana che li rende adatti alle nuove normative covid-19, evitano il passaggio del particolato atmosferico e sono facilmente igienizzabili, il che permette di sentirsi al sicuro dai possibili contagi all’interno della cupola.

La parte alta della Cupola è composta da triangoli di tessuto rimovibili dall’interno in modo da poter graduare la quantità di luce che si vuol far entrare nell’installazione.

Ci sono tre diverse misure della Cupola. Una da 3 metri, una da 4 metri e l’altra più grande da 5 metri.

  • Nel dettaglio la Cupola da 3 metri:

Struttura: Legno Abete Smaltato ad acqua o Legno Abete Verniciato con 29 triangoli in tessuto applicabili;

Colori: Bianco, legno naturale chiaro o legno naturale scuro;

Tessuto: “Prato” fratelli Giussani. 50% poliestere, 50% cotone /poliestere mischia intima, purgato idro/oleo repellente, impermeabile, traspirante, antimuffa.

Colore Tessuto: Bianco o Crema.

Spedizione Viene effettuata in tuta Europa

Installazione e disposizione della Cupola:

La Cupola viene fissata al terreno tramite picchetti che ne evitano il movimento e la struttura stessa pensata come le tende mongole, permette il passaggio dell’aria creando una naturale ventilazione all’interno.

La disposizione sul terreno è inoltre pensata per favorire i percorsi evitando i pericolosi assembramenti. La disposizione obliqua infatti rispetta i 2 metri di distanza tra una cupola e l’altra, inoltre permette e favorisce la vista al mare da parte di tutte le cupole. Le cupole possono essere poi dotate di una serie di optional essendo pensate per le più diverse esigenze. Si possono quindi attrezzare con degli optional: docce interne, luci, tavolini per mangiare o lettini per prendere il sole.

  • Costi e tempistiche per l’installazione:

I costi e i tempi necessari all’installazione della Cupola a seconda che sia su: spiaggia, spazi aperti pubblici o privati o in spazi interni come musei, biblioteche, ristoranti, sale banchetti, studentati universitari possono ovviamente variare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here