23.1 C
Los Angeles
mercoledì, Settembre 28, 2022

RIVISTA Plurisettimanale Online > Registr. Trib. PE n. 02/2016 ISSN 2611-626X

Pope Francis in Kazakhstan: For a “renewed spirit of Helsinki” 

By Elisabeth Hellenbroich From September 13- 15 Pope...

Un Putin sempre più debole torna ad agitare la minaccia nucleare

La mattina del 21 settembre, dopo vari...

Prezzi del gas: più può la speculazione che la guerra

di Mario Lettieri e Paolo Raimondi Prezzi dell’energia,...

Stefano Mavilio

Stefano Mavilio, Architetto, Roma 1957 Vive a Roma dove esercita la libera professione in forma singola e associata. Negli ultimi anni ha maturato esperienza come progettista di spazi per le celebrazioni liturgiche. Tra le realizzazioni si segnalano: la nuova aula detta Sala della Pace nel complesso monumentale di S. Rita a Cascia - 2009; il complesso parrocchiale di S. Bernardino Realino a Lecce - 2013 e il complesso parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo a Roma - 2014. Nel 2005, per i tipi della Electa, ha pubblicato la Guida all’architettura sacra di Roma – 1945, 2005; nel 2014, per le edizioni Nuova Phromos di Perugia ha pubblicato L'architettura è una scala - la scala di Giacobbe dell'architettura. È professore a contratto presso la Facoltà di Architettura la Sapienza Roma a far data dall’AA 1999/2000. Nel 2000, per conto della CEI Conferenza Episcopale Italiana, organizza il primo Master in Progettazione di Chiese. È coordinatore didattico e scientifico del Master in progettazione degli edifici per il culto, organizzato dal DIAP Sapienza Roma. A far data dal prossimo A.A. 2018-’19 sarà titolare del corso di Progettazione dello spazio per la liturgia.

I TRE MONDI DELL’ARCHITETTURA

di Stefano Mavilio Ho scritto altrove del luogo ove risiederebbero le Idee, luogo situato simbolicamente in medio mundi, detto anche -a seconda della tradizione che...

Per una poetica dell’ascolto del visibile

di Stefano Mavilio INCIPIT Da molti anni, ormai, la professione dell’architetto gode di un certo disinteresse se non addirittura discredito da parte della pubblica opinione; fenomeno...

Estetica architettonica, o la porta per l’altrove

di Stefano Mavilio PREMESSA Ho scritto altrove come secondo me l’architettura non possa fondare sulla tipologia quanto piuttosto ogni architettura necessiti del suo archetipo di riferimento....

Sulla bellezza, il segno e il simbolo

Stefano Mavilio Segno non è simbolo. Il segno non ha a che fare con l'estetica, il simbolo si ma a certe condizioni. Premesso che l’estetica è...

L’architettura non esiste più. Le dimore non sono case

di Stefano Mavilio PREMESSA Nel cercare una casa per un figlio che si sposa ho visitato molte case sfitte e vuote. Case di vecchi che se...

Visioni di città. Dalla Stadtkrone al Lungomare

di Stefano Mavilio* Dov’è la ricchezza di immagini senza cui non si può raggiungere l’arte? Che immagine ci facciamo dunque della nuova città? (B. Taut, Die...

Prendere lucciole per lanterne?

Stefano Mavilio Un argomento di cronaca, come sempre, fa da spunto alle mie riflessioni (fuor di polemica). In dettaglio, trattasi di un articolo dell’architetto David...

PICCOLO DIZIONARIO URBANO AI TEMPI DELLA PANDEMIA

di Stefano Mavilio Roma, maggio 2020 A come Alberi A come gli alberi del viale sul quale affaccio, che francamente se ne fregano dell’emergenza giacché in quanto specie, ci...

A MARGINE DEL “GRANDE FRATELLO”, A PROPOSITO DELL’ESTETICA DI VOLTI E FRONTI

di Stefano Mavilio Una serata televisiva - la serata conclusiva del “grande fratello” - mi porta a fare delle riflessioni di portata più ampia di...

Il futuro che ci aspetta. Abitare al tempo del coronavirus

Due scritti tanto diversi ma dal comune denominatore: il futuro. Il futuro dell'architettura (Ardizzola P., “La bellezza ai tempi del corona”, in https://www.academia.edu/42442515/La_bellezza_ai_tempi_del_Corona) e...

- A word from our sponsors -

spot_img

Follow us